Seleziona una pagina
Descrizione del corso

Il corso ha la finalità di formare l’operatore socio-sanitario, una figura professionale altamente qualificata inserita nel Repertorio Regionale delle Qualifiche Professionali della Regione Campania di livello EQF 4.

Il corso è rivolto a tutti coloro che hanno il desiderio di qualificarsi in questa nobile disciplina, al fine di una crescita personale e lavorativa. La certificazione di operatore dell’infanzia si rivolge a coloro che prospettano per il loro lavoro l’ambito della progettazione ed erogazione di servizi socio-educativi, socio-ricreativi e assistenziali in strutture semi-residenziale e residenziali

La formazione è condotta da docenti qualificati nell’ambito socio-educativo, con una documentata esperienza professionale e di insegnamento.

Figura professionale

L’Operatore dell’infanzia è impegnato nell’attività di accudimento e animazione rivolta a bambini e famiglie, in strutture residenziali e semiresidenziali (comunità per minori, soggiorni vacanza,reparti ospedalieri), servizi e interventi socio-educativi per l’infanzia e la famiglia (servizi educativi e ricreativi territoriali per il tempo libero, centri ricreativi e aggregativi, animazione estiva del tempo libero), servizi socio-educativi per la prima infanzia. Svolge attività di sostegno alla genitorialità: interventi con/per le famiglie nella scuola e nei servizi o direttamente sul territorio. L’Operatore dell’infanzia collabora alle attività di progettazione e realizzazione – soprattutto in supporto alla figura dell’educatore – di iniziative culturali, ricreative ed espressive finalizzate alla socializzazione, allo sviluppo delle capacità creative e relazionali e allo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino.

Dove lavora

L’operatore dell’infanzia lavora in:

  • Altre strutture di assistenza sociale residenziale
  • Servizi di asili nido
  • Assistenza diurna per minori disabili
  • Altre attività di assistenza sociale non residenziale nca

Durata del corso e frequenza
Il Corso avrà una durata di 600 ore, di cui:

  • n. 360 ore di aula + laboratorio
  • n. 240 ore di Stage/tirocinio.

La frequenza settimanale sarà di 1 o 2 lezioni alla settimana.

Il calendario sarà predefinito ad inizio corso.

Condizione minima di ammissione all’esame finale è la frequenza di almeno l’80% delle ore complessive del percorso formativo.

Certificazione, sede del corso, scadenza iscrizioni e rateizzazione

Certificazione: Al termine del corso, previo superamento dell’esame finale, sarà rilasciata la certificazione di qualifica professionale in Operatore dell’Infanzia, valida sia in Italia che in ambito europeo, ai sensi della Legge 845/78 e delle ulteriori normative regionali di riferimento

Sede del Corso: presso la sede della Domus Form s.r.l. sita a Volla (Na). Indirizzo: Piazzale Vanvitelli, 15

Numero Massimo Partecipanti: 13

Scadenza Iscrizioni: al raggiungimento del numero massimo di partecipanti

Rateizzazione: i corsi sono rateizzabili in relazione alla durata del corso

Requisiti minimi di accesso

Possesso di titolo di studio / qualifica professionale attestante il raggiungimento di un livello di apprendimento pari almeno a EQF 3, acquisito nell’ambito degli ordinamenti di istruzione o nella formazione professionale, fatto salvo quanto disposto alla voce “Gestione dei crediti formativi”. Per quanto riguarda coloro che hanno conseguito un titolo di studio all’estero occorre presentare una dichiarazione di valore o un documento  equipollente/corrispondente che attesti il livello del titolo medesimo. Per i cittadini stranieri è inoltre necessario il possesso di un attestato, riconosciuto a livello nazionale e internazionale, di conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore al B1 del QCER. In alternativa, tale conoscenza deve essere verificata attraverso un test di ingresso da conservare agli atti del soggetto formatore. Sono dispensati dalla presentazione dell’attestato i cittadini stranieri che abbiano conseguito il diploma di scuola secondaria superiore presso un istituto scolastico appartenente al sistema italiano di istruzione. Tutti i requisiti devono essere posseduti e documentati dal corsista al soggetto formatore entro l’inizio delle attività’. Non e’ ammessa alcuna deroga.

Requisiti minimi di accesso

Possesso di titolo di studio / qualifica professionale attestante il raggiungimento di un livello di apprendimento pari almeno a EQF 3, acquisito nell’ambito degli ordinamenti di istruzione o nella formazione professionale, fatto salvo quanto disposto alla voce “Gestione dei crediti formativi”. Per quanto riguarda coloro che hanno conseguito un titolo di studio all’estero occorre presentare una dichiarazione di valore o un documento  equipollente/corrispondente che attesti il livello del titolo medesimo. Per i cittadini stranieri è inoltre necessario il possesso di un attestato, riconosciuto a livello nazionale e internazionale, di conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore al B1 del QCER. In alternativa, tale conoscenza deve essere verificata attraverso un test di ingresso da conservare agli atti del soggetto formatore. Sono dispensati dalla presentazione dell’attestato i cittadini stranieri che abbiano conseguito il diploma di scuola secondaria superiore presso un istituto scolastico appartenente al sistema italiano di istruzione. Tutti i requisiti devono essere posseduti e documentati dal corsista al soggetto formatore entro l’inizio delle attività’. Non e’ ammessa alcuna deroga.

Programma didattico
Il programma didattico prevede 4 unità di competenza:

Promuovere il benessere psicologico e relazionale del bambino:

Abilità:

  • Impostare l’adeguata relazione socio-educativa, adottando comportamenti in sintonia con i bisogni psicologici e relazionali del bambino, compreso il sostegno affettivo ed emotivo
  • Sostenere lo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino, delle capacità creative e relazionali, al fine di promuoverne i percorsi di autonomia
  • Stimolare le capacità espressive e psico-motorie del bambino attraverso attività ludico ricreative e favorendo lo sviluppo delle abilità inespresse
  • Adottare comportamenti idonei alla prevenzione/riduzione del rischio professionale, ambientale e dei bambini
  • Assicurare l’adeguatezza, la funzionalità e la idoneità degli ambienti di accoglienza del bambino per favorirne lo sviluppo psico-fisico

Conoscenze:

  • Tecniche di primo soccorso
  • Elementi di etica professionale
  • Elementi di dinamiche di gruppo
  • Elementi di educazione alla salute
  • Sistema dei servizi per l’infanzia
  • Diritti del bambino riconosciuti in ambito costituzionale e in contesto internazionale
  • Psicologia relazionale e dell’età evolutiva
  • Elementi di pedagogia generale e sociale
  • Tecniche e metodi per l’analisi dei bisogni

Collaborare alla progettazione, organizzazione e realizzazione di percorsi idonei a sviluppare la capacità creativa e relazionale dei bambini:

Abilità:

  • Collaborare alla strutturazione degli spazi e dei tempi di gioco
  • Supportare gli educatori nella preparazione dei materiali pedagogico-educativi e di gioco
  • Applicare tecniche di animazione e gioco per bambini
  • Supportare gli esperti nella progettazione e realizzazione di laboratori artistico-manuali (ex grafico-pittorico; tattile; musicale; ecc)
  • Utilizzare metodi di osservazione e valutazione delle attività svolte e dei risultati conseguiti
  • Supportare e sorvegliare il bambino durante lo svolgimento delle attività

Conoscenze:

  • Elementi di pedagogia generale e sociale
  • Tecniche di igiene e sicurezza negli ambienti di vita
  • Tecniche di accoglienza del bambino
  • Tecniche di osservazione e valutazione dei risultati di attività/progetti eseguiti
  • Elementi di metodologia del gioco e dell’animazione
  • Caratteristiche e impiego dei materiali pedagogico-educativi e di gioco

Promuovere il senso di appartenenza ad una comunità di soggetti (famiglia, scuola, centri ricreativi ed aggregativi, …):

Abilità:

  • Favorire processi di partecipazione attiva e promuovere percorsi di autonomia individuale e di costruzione del sé
  • Fornire supporto informativo alla famiglia (es. supporto all’inserimento; informazioni sulle attività svolte dal bambino, …)
  • Identificare e prevenire i comportamenti a rischio del bambino;
  • Applicare strategie e metodi orientati a modificare meccanismi e situazioni che favoriscono il disagio
  • Promuovere l’acquisizione del senso di appartenenza ad una comunità di soggetti per
  • proteggere dal disagio e per prevenirlo
  • Promuovere attività ed occasioni di aggregazione con famiglie, gruppi informali, gruppi di interesse ed associazioni

Conoscenze:

  • Tecniche di conduzione dei gruppi
  • Tecniche per la gestione dei conflitti
  • Elementi di psicologia e di psicologia dell’età evolutiva
  • Metodologie del lavoro di rete
  • Sistema dei servizi per l’infanzia
  • Tecniche di progettazione partecipata
  • Elementi di diritto civile e penale della famiglia e dei minori

Stimolare l’esploratività e lo sviluppo della capacità motoria dei bambini:

Abilità:

  • Applicare tecniche di comunicazione affettivo/emozionale
  • Applicare tecniche di animazione per bambini finalizzate a stimolare l’esploratività
  • Utilizzare strumenti informatici e multimediali per favorire l’apprendimento delle nuove  tecnologie
  • Organizzare attività di gioco e animazione per bambini finalizzate a sviluppare capacità motorie, di coordinazione e di espressività corporea
  • Predisporre i materiali per le attività di gioco ed animazione volte a stimolare l’esploratività e lo sviluppo delle capacità motorie
  • Applicare tecniche di conduzione di gruppi di bambini, promuovendo l’auto-mutuo-aiuto

Conoscenze:

  • Elementi di psicologia e di psicologia dell’età evolutiva
  • Elementi di pedagogia generale e sociale
  • Tecniche della comunicazione multimediale
  • Elementi di metodologia del gioco e dell’animazione
  • Dinamiche di gruppo
  • Caratteristiche e impiego dei materiali pedagogico-educativi e di gioco
  • Tecniche di comunicazione affettivo/emozionale